Contratto di Mutuo

Il contratto di mutuo è un accordo scritto stipulato tra istituto di credito e il richiedente (mutuatario) del finanziamento della somma di denaro per l’acquisto di una casa. Generalmente i principi di un contratto di mutuo sono simili anche tra le diverse banche. Il contratto si perfeziona al momento della stesura Notarile dell’atto presso l’apposito ufficio ove iscrivere la nuova ipoteca. Fino alla conclusione della pratica Notarile e successivamente al suo invio alla banca erogante, il finanziamento non può essere pronto, quindi non si potrà ottenere denaro se non dopo questo procedimento che dura qualche settimana. Per evitare questo periodo di attesa le banche possono pre-finanziare una somma, ma con l’aggiunta di altri interessi. Il mutuatario deve pretendere che tutte le clausole contrattuali contenute nelle carte siano di facile comprensione e che abbia tempo di mostrarle ad eventuali professionisti che possano aiutarlo e consigliarlo.

Per accendere un mutuo esistono diverse spese che è giusto anticipare:

  • Spesa di istruttoria
  • Spesa perizia
  • Costo assicurazione
  • Tassa
  • Spese notarili

Soggetti del contratto di mutuo

Elenco dei vari soggetti coinvolti nella stipula del contratto:

  • Finanziatore: l’istituto finanziario che eroga il capitale ed il suo rappresentante.
  • Mutuatario: il richiedente a cui viene prestato il denaro per l’acquisto della casa.
  • Parte datrice di ipoteca: il proprietario dell’immobile a cui è sottoposta l’ipoteca.
  • Fideiussori: eventuali garanti.

Contenuti del contratto di mutuo

I contenuti di un contratto di mutuo comune contengono sia la parte relativa alle modalità di rimborso, cioè il piano d’ammortamento, sia gli obblighi delle parti:

  • Tasso di interesse, se mutuo tasso variabile saranno indicati i criteri con i quali periodicamente si deciderà il tasso.
  • Durata del Mutuo
  • Iscrizione dell’ipoteca nel grado previsto e per la somma convenuta con la precisa descrizione dell’immobile.
  • Estinzione anticipata del mutuo cioè la possibilità di rescindere il contratto anticipatamente e il costo dell’operazione.
  • Oneri Fiscali che saranno versati dalla banca e dal mutuatario all’Erario.
  • Solidarietà ed indivisibilità degli obblighi, è la facoltà delle banche di poter richiedere il rimborso della soma erogata ad un solo mutuatario o garante, indipendentemente da quanti soggetti sono iscritti nel contratto.
  • Obblighi, sono gli impegni che i debitori devono assumersi nella conservazione e nell’utilizzo dell’ immobile.
  • Diminuzione di garanzia, nel caso in cui il bene garante perda valore, è facoltà da parte delle banche di pretendere una integrazione o la restituzione immediata del debito.
  • Risoluzione del contratto, possibilità per il finanziatore di richiedere il rimborso immediato dell’intero debito.
  • Imputazione dei pagamenti, le scelte della banca per la modalità dei pagamenti, spese e rate, da parte del mutuatario.
  • Cessione del credito, facoltà della banca di cedere l’ammontare del credito a terzi tramite comunicazione scritta al mutuatario.
  • Accollo.

Deve essere allegato al contratto è il “Capitolato” che contiene le clausole comuni a tutti i mutui erogati dalla banca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *