Mutuo Tasso Fisso

Quando vi apprestate ad acquistare casa dovendo stipulare un mutuo ipotecario per il finanziamento del suo valore è fondamentale la scelta del tipo di tasso d’interesse da applicare. Vediamo di vedere i pro e contro del tasso fisso e le sue caratteristiche.

Il mutuo a tasso fisso è quel tipo di mutuo che stabilisce un tasso d’interesse nella stipula del contratto e lo mantiene costante per tutta la durata del mutuo. Il tasso viene deciso in base il valore in quel momento dell’Eurirs o Irs (‘Interest rate swap) cioè il riferimento utilizzato dalle banche per comprare denaro a tasso fisso. La misura scelta dell’Irs varia in base alla durata del mutuo. Quindi più lungo sarà il periodo di rimborso e più elevato sarà il tasso applicato.

Per decidere quale tasso scegliere è molto importanteprocedere con un’attenta analisi sull’andamento dei tassi nel periodo precedente la stipula del contratto e sentire le voci che parlano di previsioni nel medio termine. Quando i tassi sono ai minimi, come in questo periodo, è opportuno optare per un mutuo a tasso fisso in modo da godere di una quota d’interesse bassa per tutti i venti o trent’anni.

Vantaggi del tasso fisso

Il vantaggio principale del mutuo a tasso fisso consiste nell’avere una rata con una quota d’interessi sempre costante. Di conseguenza non si avranno sbalzi durante la durata del mutuo e si potrà sempre star tranquilli. Scegliere il tasso fisso è sicuramente la scelta più prudente poichè ci consente di programmare le finanze di famiglia più semplicemente e non correre rischi.

Svantaggi del mutuo tasso fisso

Avere una rata costante e fissa nel tempo è si una strada tranquilla, ma anche probabilmente la più onerosa. E’ importante sapere che i mutui a tasso fisso sono soliti partire con tassi di valore superiori a quelli  generalmente applicati ad un tasso variabile e inizialmente il divario è sensibilmente a favore di quest’ultima tipologia.

Nel complesso avremmo anni di tranquillità senza rischi, ma non correndo un po’ di rischio nello scegliere il variabile dovremo pagare migliaia di euro in più. Non sempre accade in questo modo, ma nella maggior parte delle volte è così.

Consigli utili: a chi si rivolgono

L’opzione del tasso fisso è l’ideale per coloro i quali necessitano di sicurezza e vivono con inquietudine le variazioni dei tassi d’interesse. Per questo è consigliabile ai dipendenti con reddito medio-basso, ma costante poichè non adatto a sostenere possibili variazioni della rata del mutuo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *